Dal 15 Aprile cessa l’Obbligo di Catene a Bordo o Pneumatici Invernali

Se disponete di catene potete non tenerle a bordo dal 15 Aprile fin al prossimo 15 Novembre non saranno più obbligatorie.

Se invece avete montato pneumatici invernali, avete tempo fino al 15 maggio per effettuare il cambio gomme, altrimenti possono scattare sanzioni, ma solo in alcuni i casi.

Il ministero dei trasporti concede infatti un mese di tolleranza per adeguarsi senza incorrere in sanzioni. Il cambio gomme è essenziale per una questione di sicurezza.

Questi pneumatici sono ottimi in caso di condizioni con scarsa aderenza tipo fango, neve,.. ma nel periodo estivo sono particolarmente sensibili alle alte temperature.

Cosa succede se non effettuo il cambio in tempo?

Dalla scadenza tutti coloro che hanno pneumatici invernali di tipo M+S con però un codice di velocità inferiore a quello che è indicato sul libretto di circolazione dell’auto, sono soggetti a sanzione.

L’indice di velocità è un codice alfabetico che corrisponde alla velocità massima alla quale un pneumatico può viaggiare.

Per sapere qual è, basta leggerlo sul fianco di uno dei tuoi pneumatici: si tratta della lettera finale.

Allo stesso modo, per capire se è più basso di quelli riportati nel libretto di circolazione, basta prendere il libretto e leggere i codici consentiti alla voce “Pneumatici” riportati nella terza pagina del libretto.

Le multe previste dalla circolare vanno da 419 euro a ben 1.682. e in più vi è il ritiro della carta di circolazione e l’invio in revisione del veicolo.

La normativa, infatti, prevede che nessuno potrebbe viaggiare con pneumatici dotati di codici di velocità inferiori rispetto a quelli riportati sulla carta di circolazione.

Ma durante il periodo invernale viene ammessa questa deroga, la cui applicazione arriva fino al 15 maggio.

Non ci sono obblighi di legge, invece, per chi monta pneumatici invernali con lo stesso indice di velocità indicato sulla carta di circolazione, ma il nostro consiglio è di sostituirli comunque con quelli estivi per evitarne l’usura, per avere migliori condizioni di sicurezza e minori consumi di carburante.

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. ruggio81 ha detto:

    Non è corretto.
    – Si rischiano sanzioni solo se si tengono gomme invernali con indice di velocità INFERIORE a quello indicato sul libretto.
    – Le amministrazioni provinciali possono anticipare o posticipare il termine con un’ordinanza.

    https://www.6sicuro.it/auto/multe-gomme-termiche

    Detto questo per la sicurezza è sempre meglio girare con pneumatici adeguati alla stagione.