Il ruolo della Corsica nelle perturbazioni atlantiche estive

Venti al suolo previsti dal modello ECM a risoluzione 3 km del Consorzio LaMMA per le ore 2:00 locali di Domenica 30 Agosto 2020

Parlando del peggioramento atteso per domani e domenica anche su Toscana, Umbria e Lazio è sempre opportuno precisare quelli che di fatto possono essere i limiti di un modello meteorologico, dunque matematico.

Come avevamo già discusso alcune settimane fa, il ruolo della Corsica è sempre determinante nella valutazione di eventuali linee di convergenza di venti al suolo o zone di ombra pluviometrica, anche con correnti in quota che di fatto mostrano un flusso da SW più che favorevole alla promozione di forti temporali.

Ad oggi il rischio di eventuali temporali auto-rigeneranti su Lunigiana, Garfagnana e Versilia esiste, ma allo stesso modo esiste la possibilità di importanti ombre pluviometriche su livornese, grossetano e nel peggiore dei casi anche nelle aree interne della Toscana.

Allo stesso modo, qualora il modello fosse in errore, le linee di convergenza potrebbero nascere più a ovest o più a est, vanificando quanto scritto sopra e producendo temporali forti e persistenti in aree diverse da quelle inizialmente attese, oltre a produrre ombre pluviometriche completamente differenti.

Sull’Umbra e sulle aree interne laziali sembra invece decisamente più probabile un coinvolgimento quasi diretto del fronte temporalesco nella giornata di Domenica.

Daniel Gialdini

Geologo, Osservatore e Moderatore. Perito meccanico e laureato in scienze geologiche. Nutre una grande passione verso le scienze matematiche, fisiche e naturali. Si occupa dei report meteorologici relativi alla Regione Toscana e alla stesura di articoli scientifici relativi alle scienze geologiche

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!

Potrebbero interessarti anche...