Report Tornado in Italia dal 2014-2019

Tornado e Cambiamento Climatico

Una serie di dati di soli 6 anni non ci può dire nulla sulla tendenza del numero dei tornado in futuro.

Abbiamo perciò esteso il lavoro ad una serie temporale di 20 anni che va dal 2000 al 2019.

Per non incorrere in una sproporzione esagerata tra tornado rilevati prima del 2014 e quelli successivi (col metodo delle segnalazioni via social) il lavoro si limita solo ai tornado intensi, F2 o superiori.

Quello che si trova è una tendenza all’aumento. Ciò è in accordo con alcuni studi recenti che ci dicono che il cambiamento climatico in corso porterebbe ad una variazione di due parametri importanti nella genesi di tornado intensi: il wind shear e il CAPE.

Sebbene il wind shear (la variazione di intensità del vento con l’aumentare di quota) è atteso in leggera diminuzione, questo è previsto essere ampiamente compensato dall’aumento di CAPE causato dal riscaldamento della Terra dovuto all’immissione di gas serra.

Purtroppo 20 anni di serie sono comunque pochi per individuare un trend significativo e certo, considerando anche la differenza di metodi usati nella ricostruzione della serie.

Ovviamente utilizzando solo gli eventi più intensi e che hanno causato più danni, gli errori di metodo vengono limati, ma non si può escludere che rimangano significativi. Il grafico è dunque da leggere con le dovute attenzioni.

Andrea Pardini

Amministratore Fondatore, Previsore e Developer. Ragioniere, Perito Commerciale e Programmatore Informatico, con la passione per Meteorologia e la Scienza in generale. Attualmente Informatico presso una Web Travel Agency. Si occupa: del mantenimento della strumentazione e del portale web, stesura di articoli ed elaborazione delle previsioni meteo. Partecipa ai progetti: Archivio Eventi Meteo e Tornado in Italia.

Se trovi interessante il nostro operato, offrici un caffè!